Ragazze, sappiamo tutte quanto sia importante per noi la ceretta e la cura delle sopracciglia, e proprio mentre cerchiamo la perfezione in un processo delicato come questo, ricordiamoci che anche la zona inguinale deve essere trattata come merita. Che sia ceretta e rasoio, ogni donna sa qual è il suo procedimento per la rimozione dei peli chi più spesso e chi meno. Secondo uno studio , un buon 76% degli americani (66,5 % uomini e 85,3% donne) nel tentativo di rendersi più attraente per il proprio partner ha la pessima abitudine di radersi in un modo sbagliato.

Sapevi che raderti spesso la zona inguinale può avere delle controindicazioni per la salute? I medici ritengono che uno strato di peli sulla pelle svolga una funzione importante nel promuovere la propria salute. I ginecologi infatti sono contrari alla depilazione totale della zona pubica. È un’opinione diffusa che i peli fungano da barriera protettiva che le donne dovrebbero sfruttare maggiormente.

1.) Tenere i germi lontano
La biancheria intima e i vestiti che solitamente non traspirano aria, assieme ad ambienti umidi e poco spazio per traspirare creano un habitat perfetto per la proliferazione di germi e batteri. I peli pubici proteggono l’epidermide dall’attacco di questi germi.

2.) Riduce le probabilità di micro-lesioni
Non è una novità che la pelle attorno alla zona inguinale è sensibile e delicata. Proprio per questo, è facilmente esposta a diversi tipi di irritazioni. Un taglio nelle zone intime impiega un sacco di tempo per cicatrizzarsi. Radersi con un rasoio aumenta il rischio di tagliarsi in quelle zone del corpo. Evitare di radersi potrebbe diminuire il rischio di infezione nell’aerea pubica limitando anche il rischio che si formino dei peli incarniti.

3.)Diminuiscono il rischio di contrarre delle malattie sessualmente trasmissibili
Ovviamente, mantenere i peli pubici intatti non significa essere protetti al 100% dalle malattie sessualmente trasmissibili, ma ne riducono il rischio di infezione, fermo restando che il metodo più efficace di proteggersi da esse è l’uso di anticoncezionali. Esperti ritengono che la probabilità di contrarre alcune malattie sessualmente trasmissibili aumenti notevolmente per le donne che si radono completamente l’inguine. Il che è dato dal contatto che avviene durante l’atto sessuale fra le due zone intime dei partner, che potrebbe causare delle piccole ferite alla pelle rasata, rendendola suscettibile alle malattie.

4.) Pelle più fresca
È concezione comune l’idea che radersi la propria zona intima renda la pelle più fresca in alcuni periodi. Tuttavia così non è, anzi in realtà la pelle rimane fresca lì dove ci sono dei peli che impediscono l’ingresso nella vagina ai batteri patogeni.

In sostanza, i peli pubici assicurano un salubre sviluppo della propria microflora che evita di causare la produzione di odori indesiderati dalle proprie zone intime.

5.) Niente più brividi di freddo
Può essere davvero difficile credere che i peli pubici rappresentino una protezione extra dalle basse temperature, specialmente per le zone intime femminili. La salute del proprio sistema riproduttivo è una questione delicata e i processi infiammatori degli organi riproduttivi possono avere un effetto determinante sulle capacità riproduttive di una donna.