Tutti desideriamo sentirci belli dinnanzi agli occhi degli altri. Tuttavia, prima ancora di gettarsi sulle spiagge ad ammirare il sole e il mare, è meglio iniziare la preparazione alla stagione estiva con le lampade solari.

La specificità delle lampade dà la possibilità di partire dalla più bassa intensità, andando quindi a salire fino a raggiungere l’intensità naturale del sole. In questo modo si riuscirà a raggiungere un effetto ottimale, preparando la pelle a ricevere la normale intensità solare.

Inoltre, nella fase di preparazione della cute al sole, si possono utilizzare anche altri strumenti, come le creme, le sostanze autoabbronzanti o persino gli integratori alimentari. Prendersi cura della propria cute non è mai stato così facile come in questi tempi moderni, ma servono tempo e pazienza da dedicare alla propria bellezza naturale. Il risultato finale sarà sicuramente mozzafiato.

Ma quali sono i benefici delle lampade?  Innescando dei particolari meccanismi, le lampade UV sono la base fondamentale perché la cute umana sia preparata e durante l’estate non compaiano le psoriasi: delle piccole macchie rosse dovute a un colpo di sole. Non solo: le lampade UV forniscono alla persona la vitamina D e migliorano lo strato corneo, rendendolo più spesso. Anche per questo, durante l’estate è più difficile che i raggi solari nocivi apportino dei profondi danni all’organismo umano. I raggi UV limitano la proliferazione dei batteri sulla cute umana e hanno anche un effetto immunitario.

Non vi è modo migliore, insomma, d’iniziare la preparazione all’abbronzatura estiva,  se non procedendo per passi utilizzando le varie lampade solari. Le uniche precauzioni da prendere in questo caso, sono poche: innanzitutto di non partire subito in quarta, ma farlo gradualmente; inoltre occorre regolarsi strada facendo e capire quando passare a una lampada con un’intensità maggiore e quando, invece, abbassare l’intensità. Quindi, buona abbronzatura!